Jake Adelstein – Interview

Courtesy of Jake Adelstein

An interview with Jake Adelstein, reporter and writer. Author of Tokyo Vice. An American Reporter on the Police Beat in Japan (US, 2009 – Italy, Einaudi 2011), a memoir but also a breathtaking story of yakuza, crime, politics and reporting. Now a movie with Daniel Radcliffe.

Friendly, extrovert. One would never imagine that Jake Adelstein, the guy we're web interviewing today, is one of today's bravest reporters, and the name behind a memoir narrating the relationship between yakuza, crime, politics, and reporting. Through his investigations, Adelstein managed to better Tadamasa Goto, one of yakuza (Japanese mafia)'s most dangerous linchpins. We have to -virtually- chase him across the world in order to snag an interview with him. His bestselling book, Tokyo Vice, is set to become a movie with Daniel Radcliffe playing the main role, and filming is scheduled to begin soon. “It's a project I've been working on for years. I refused many offers and finally decided to rewrite the script with J.T. Rogers, a former schoolmate and talented playwright”, he explains. Adelstein's life story is truly stranger than fiction.

Read more...

Tottoro? Fa il bigliettaio...

Cronaca di una giornata al Ghibli Museum

Non so se è stato un colpo di fortuna che ci ha permesso di riuscire a prendere i biglietti per il museo con un breve anticipo, a confronto dei mesi di attesa indicati dal sito internet, o il fatto che comprarli direttamente in Giappone al konbini è più veloce ed è un metodo che non tutte le persone interessate a visitare il museo conoscono, fatto sta che siamo riuscite a prendere i biglietti a solo due settimane dalla partenza.

Per una persona che ama i film dello studio Ghibli, andare nel museo di Tokyo è un'esperienza bella e divertente. È un mondo a parte, separato dalla realtà. Nel momento in cui si entra sembra quasi di essere dentro a uno dei film dello studio, in uno di quegli edifici un po' strani che sono tipici di molte delle opere prodotte.

Read more...

Takayuki Hori's ethical design

Design is certainly an expressive medium, used by some to improve the life of others. At the risk of being unfair, we could say that design is what makes everyday products compelling, from Milano to Tokyo. Products that, once exhausted their function, will be discarded – giving our society the well earned name of 'waste society', with ecological consequences everyone can see.

Read more...

Arcadia Comix - Due giorni di fumetti, cinema e non solo!

Il 28 e 29 Giugno il multisala Arcadia di Melzo (MI) ha ospitato “Arcadia Comix”, una fiera di fumetti, games, cosplay e cinema. La manifestazione, a ingresso completamente gratuito, è nata grazie alla collaborazione tra Ingorgo Comix e Arcadia Cinema.

Read more...

THE MOE MANIFESTO – Il mondo del moe

Cosa significa “moe”?
Questa è la domanda su cui ha lavorato Patrick Galbraith e la risposta è contenuta nel suo ultimo lavoro The moe manifesto.

Read more...

Why Bologna? The City of Covered Walkways seen through the eyes of a Japanese

Author and mangaka Keiko Ichiguchi tells us what she likes about Bologna, her relationship with its covered walkways and why decided to move here.

Read more...

Neo Tokyo impact: fotogrammi della post apocalissi

In collaborazione con il Future Film Festival, NipPop® presenta:
Neo Tokyo impact: fotogrammi della post apocalissi

3 aprile 2014 – ore 18:00
Cineteca di Bologna - Sala Cervi
via Riva di Reno 72
Bologna

Read more...

Cheerleader? No, nuovi Samurai

Si chiamano Ouendan, cantano, ballano e si allenano duramente per sostenere i gruppi sportivi universitari. In loro si fondono tradizioni ultra americane e antichi rituali giapponesi. Guerrieri e sportivi, con un'estetica che è contaminazione pura, capace di unire le felpe e le uniformi da cadetto alle fasce sulla fronte e il trucco da Kabuki.

Read more...

IDOL: Un fenomeno alla conquista del Giappone

 
 
Dando una rapida scorsa alle classifiche di vendita ufficiali per l’anno 2013 pubblicate da Oricon Inc. (principale riferimento per statistiche e informazioni sull’industria musicale in Giappone), salta subito all’occhio un’interminabile susseguirsi di nomi quali: Arashi, AKB48, Momoiro Clover Z, Kanjani8, Kis-My-Ft2… In una parola: idol.

Read more...

Haikyo: l'hobby di esplorare le rovine in Giappone

Avete mai considerato l'esplorazione di luoghi creati dall'uomo, abbandonati o il cui accesso è vietato ai “non addetti”, come un hobby al pari della musica, della lettura e del fai-da-te?

Read more...

  • 1
  • 2