Chef Hiro e l’essenza del cibo: quando la cucina incontra l’arte


Chef Hiro lo mette subito in chiaro: non prepara piatti giapponesi. O meglio, non del tutto. Perché c’è tanto della filosofia del washoku – la cucina tradizionale giapponese – nei piatti di questo chef nato nel paese del Sol Levante, ma trapiantato in Italia da ormai molti anni. La sua è una cucina legata alla materia, che mette al centro gli ingredienti della tradizione mediterranea nella loro essenza più pura. E che approccia i piatti come fossero opere d’arte d’avanguardia.

Read more...

Character Café, un espresso di cultura pop


Il paese del sol levante offre una varietà infinita di locali dove si possono sperimentare cibi e atmosfere nuove quando si vogliono organizzare uscite alternative con amici o famigliari. Fra le mete più in voga del momento, sicuramente non possono mancare i Character Café.

Read more...

Il Giappone a tavola: tutto quello che dovete sapere in fatto di etichetta


Gli usi e le consuetudini dei giapponesi a tavola sono molto diversi da quelli comuni a noi europei. Quando si partecipa a un pasto giapponese è bene tenere a mente alcune regole fondamentali del loro galateo, soprattutto per non mancare loro accidentalmente di rispetto.

Read more...

5 piatti giapponesi che sicuramente non conoscevi


La cucina giapponese varia di zona in zona. I piatti più famosi (udon, ramen, sushi, sashimi, okomiyaki etc.) sono noti a tutti, ma altri porebbero risultare delle novità anche sorprendenti.

Read more...

Onabe e performance di genere in Shinjuku Boys


Gli onabe, protagonisti del film-documentario Shinjuku Boys (1995) di Kim Longinotto e Jano Williams, sono ragazzi nati in un corpo biologicamente femminile che trascorrono la propria vita nei panni di un uomo e lavorano in un’industria dell’intrattenimento rivolta a una clientela prevalentemente composta da donne. 

Read more...

Dolci giapponesi: un’invitante tradizione


Definire la cucina giapponese un’arte non è un azzardo. Se qualcuno avesse dei dubbi, questi sparirebbero del tutto con un piccolo assaggio delle dolci prelibatezze tradizionali della terra del Sol Levante. Colorati e dalle forme più aggraziate, i dolci giapponesi, i wagashi (和菓子), stuzzicano il palato dei golosi di tutte le età e sono una goduria per gli occhi degli appassionati di pasticceria o di chi non vede semplicemente l’ora di provare qualcosa di diverso.

Read more...

Itameshi: la cucina italiana in Giappone


La cucina italiana è una tra le più apprezzate al mondo e il Giappone non fa eccezione: solamente a Tōkyō esistono centinaia di ristoranti di cucina italiana o ispirati a essa. Che si tratti di alta cucina o di una semplice pizza, il consumo del cibo italiano sembra non conoscere crisi.

Read more...

Kodomo no hi: tra carpe, mochi ed elmetti


Il 5 maggio, l’ultimo giorno della Golden Week, si festeggia in Giappone il “giorno dei bambini” o kodomo no hi (こどもの日). Festività nazionale dal 1948, questa giornata viene dedicata alla celebrazione dell’indole dei bambini e a festeggiare la loro felicità.

Read more...

Il Giappone e l’arte del packaging


In principio era il furoshiki, il tradizionale foulard giapponese. Più o meno prezioso nel tessuto o nelle decorazioni, era utilizzato per avvolgere oggetti e scatole. Il suo uso risale all’epoca Nara (710-784 d.C.), quando era destinato a proteggere oggetti di valore appartenenti ai membri della famiglia imperiale. 

Read more...

Il dorayaki: un dolce spaziale


Il dorayaki (どら焼き) è un dolce della tradizione giapponese. Probabilmente tutti lo riconosceranno grazie al famosissimo anime Doraemon dove il “gatto spaziale” blu e bianco era noto per esserne ghiotto. In Giappone questi dolci sono diffusissimi e venduti in ogni angolo.

Read more...

  • 1
  • 2