Arrivano i taiko capsule toys che possono essere suonati davvero!


L’azienda Tama Kyu, ha lanciato una nuova linea di capsule toys che riproducono fedelmente i taiko giapponesi sia nell’aspetto che nel suono!

I gashapon sono distributori che, una volta inseriti i soldi e girata una manovella, erogano una capsula di plastica al cui interno è contenuto un gadget. In Giappone, si possono trovare ovunque. Ad Akihabara, il quartiere elettronico di Tokyo, esistono addirittura negozi specializzati unicamente in gashapon che offrono ai clienti una scelta di oltre cento distributori. I capsule toys che contengono sono molto amati dai collezionisti che per pochi yen - in genere dai 100 (0,80 euro) ai 500 (4 euro) - possono portarsi a casa pezzi unici. Infatti, nonostante il loro costo, i gashapon sono prodotti di qualità curati nei minimi dettagli. Inoltre, esiste un’infinità di tipologie di gadget: dai classici personaggi di anime e dalle miniature di cibo a quelli più strani come armi a forma di gatto e mutande per bottiglie.
Negli ultimi anni si è distinta per l’eccentricità dei suoi gadget l’azienda Tama Kyu, che adesso ha lanciato una nuova linea di capsule toys di taiko, i tamburi giapponesi!

Per i giapponesi questo strumento è profondamente legato alla propria cultura, storia e tradizione. La leggenda vuole che sia stato utilizzato per far uscire la dea del sole Amaterasu dalla grotta in cui si era rifugiata, gettando il mondo nell’oscurità.
In tempi antichi era impiegato per spaventare i nemici sul campo di battaglia e durante le cerimonie religiose mentre oggi il suo suono accompagna spettacoli suggestivi. Negli ultimi anni c’è stata una riscoperta di questo strumento non solo in Giappone ma anche all’estero, basta pensare al videogioco Taiko no Tatsujin che ha riscosso un enorme successo in tutto il mondo. Oltre ai gruppi composti solo da percussionisti di taiko, stanno anche nascendo band che lo accostano a strumenti moderni.
Il suo suono è forte e potente: è questa la caratteristica della linea di gashapon Maji de Naru Taiko che significa “Taiko che suonano sul serio”. Infatti, la peculiarità è che sono in grado di suonare davvero come veri taiko. Non solo! Il suono cambia se si percuote la parte centrale o se si colpisce quella laterale.

I mini tamburi sono riprodotti nel modo più fedele possibile e sono curati nei minimi dettagli. La superficie è fatta di un materiale leggero che ricorda la pelle, mentre sulla cassa si trovano anche i kan (maniglie). Ogni capsule toy può essere aperto e all’interno si trovano le bacchette con cui suonare il taiko, i bachi, e un piedistallo. Infatti, il taiko può essere percosso sia orizzontalmente sul piedistallo come l’odaiko (il più grande tipo di taiko), sia in verticale come un nagado (il più popolare).
Mentre i taiko veri possono arrivare a costare oltre mille euro, questi tamburi possono essere acquistati a soli 300 yen (circa 2,40 euro). Ovviamente, come tutti i gashapon la scelta è casuale ma, in questo caso, l’unica differenza sono i 5 colori disponibili: marrone, marrone scuro, rosso, nero e oro.
Così è possibile divertirsi a suonare senza spendere troppo e senza disturbare i vicini!

Insieme alla serie di taiko Tama Kyu ha fatto uscire anche un’altra linea di capsule toys insolita, la Maji de Wareru Kinko cioè “Casseforti che si aprono sul serio”. Come dice il nome, sono 5 casseforti che funzionano proprio come quelle vere!
Per promuovere l’uscita di queste due serie l’azienda ha prodotto Plastic Love, un video musicale che segue la drammatica storia d’amore fra il taiko rosa e il kinko blu.

I taiko sono in vendita dal 25 gennaio mentre l’uscita dei kinko è stata rimandata a febbraio.Non dimenticate di controllare il sito di Tama Kyu. Potrebbero avere altre strane idee per il futuro!

Fonte: Sora News 24 

 

Warning: array_slice() expects parameter 1 to be array, null given in /web/htdocs/www.nippop.it/home/libraries/rokcommon/RokCommon/Collection.php on line 101Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.nippop.it/home/libraries/rokcommon/RokCommon/Collection.php on line 102