Rich man, Poor woman


La rubrica Keep calm and watch dorama questo mese ritorna con una storia travolgente di grande successo, capace di conquistare il cuore di tutti gli appassionati di jdrama, Rich man, Poor woman.

Rich man, Poor woman (Ricchiman, Puauman リッチマン、プアーウマン, “Uomo ricco, donna povera”) si compone di 11 episodi, trasmessi da Fuji TV nel 2012. Data la grande popolarità della serie, che annovera nel cast attori celebri come Shun Oguri nel ruolo di protagonista, nella primavera del 2013 è andata in onda una puntata speciale, intitolata Rich man, Poor woman in New York. Una versione coreana, dal titolo Rich man, è stata prodotta successivamente nel 2018.

Toru Hyuga (Shun Oguri) è un giovane ricco e di talento, fondatore di una nota azienda leader nel settore informatico. La sua vita sembra perfetta: ha successo nel lavoro, una bella macchina, una casa spaziosa da arredare, un’azienda innovativa per la quale tutti vorrebbero lavorare. Il suo passato, però, racconta tutta un’altra storia. Abbandonato sin da piccolo dalla madre, è cresciuto come un ragazzo disadattato e riservato, con una patologia che gli crea problemi a ricordare i nomi delle persone che incontra. Nonostante il drammatico abbandono da parte della madre, che non smetterà mai di cercare, Hiuga riesce a realizzarsi grazie alla sua intelligenza innata, trasformandosi in pochi anni in un talentuoso dirigente di azienda, il cui unico obiettivo è quello di migliorare la vita delle persone. 

L’apparente serenità di Hyuga viene sconvolta quando una giovane studentessa (Satomi Ishihara) dell’Università di Tokyo, frustrata dall’estenuante ricerca di lavoro, si presenta per un colloquio presso i suoi uffici, dichiarando di chiamarsi proprio come la madre scomparsa, Sawaki Chihiro. Colpito dalla testardaggine della ragazza e dall’incredibile coincidenza, Hyuga le propone una collaborazione, trascinandola nel contesto stimolante e creativo della sua azienda.
Il rapporto conflittuale e problematico tra i due tarderà a migliorare e subirà una svolta solo quando bugie, segreti e complotti nascosti a lungo, verranno alla luce, smascherando la reale natura dei colleghi e amici che Hyuga si trova a fianco. 

Il titolo della serie è fuorviante: Natsui Makoto, la ragazza “povera” del titolo, non riveste affatto il ruolo di una sventurata “Cenerentola”. Sebbene provenga da una famiglia modesta di una cittadina di campagna fuori Tokyo, è una ragazza brillante alla ricerca di una realizzazione personale, che arriva a mentire sul suo vero nome pur di attirare l’attenzione del ricco genio informatico. Parallelamente al cambiamento del protagonista maschile nel corso della narrazione, anche Makoto scoprirà qualcosa in più di sé stessa, cercando di guadagnarsi un posto nel suo cuore.

Sulle dolci note della colonna sonora della cantautrice giapponese Miwa, la serie si arricchisce di ingredienti romantici, delineandosi come un’emozionante love comedy. Tuttavia, ritraendo in modo vivido il mondo del lavoro giapponese, descrive anche una realtà feroce e competitiva, nella quale valori cristallini come la lealtà e l’amicizia sincera rappresentano l’unico porto sicuro dove trovare rifugio e da cui trarre forza.

Official soundtrack:

 

  • NipPop x FEFF 24 - Missing

    Una mattina, la giovanissima Kaede scopre che il padre è scomparso senza lasciare traccia: parte allora alla sua ricerca, senza
  • 1