Pokémon Shirts, dietro le quinte


 

A un anno dalla loro nascita, Original Stitch, il designer giapponese, ci porta a vedere come vengono realizzate le camicie personalizzate con un video documentario.

Pokémon Shirts si espande: mette a disposizione dei propri clienti oltre 200 modelli unici con i Pokémon delle regioni di Kanto e Johto, e incrementa la sua produzione includendo anche polo e abbigliamento per bambini.

Ma vediamo più da vicino come funziona il processo di creazione di queste originali camicie.

Il brand ha reso pubblico un video in tre parti che espone in maniera dettagliata i passaggi più importanti del processo, dalla progettazione alla stampa, alla produzione.

Un’occasione imperdibile per conoscere alcune delle figure di rilievo che lavorano per trasportare questi divertenti articoli dal tavolo da disegno alla macchina da cucire.

Come i designer lavorano per capire quali colori si adattano meglio a ogni stampa:

I tecnici che controllano le stoffe:

E i sarti che confezionano camicie su misura:

Il video si conclude con un’istantanea del prodotto finito scattata nel negozio Pokémon Shirts di Tokyo, che attualmente presenta oltre 150 modelli con infinite possibilità di personalizzazione.

Inoltre, con i ritagli di stoffa vengono realizzati dei portachiavi in acrilico, in omaggio per chi acquista una maglietta.

Questi gadget in edizione limitata sono opera del marchio giapponese di up-cycling Newsed. Per ora sono disponibili 2000 portachiavi, ma l’azienda prevede di lanciare una gamma ufficiale legata alle magliette Pokémon.

Pokémon Shirts ha reso pubblico anche il video che ritrae il processo di realizzazione di questi simpatici ciondoli acrilici, che saranno disponibili dal 16 ottobre presso i rivenditori di articoli Newsed.

Se invece volete comprare la vostra Pokémon shirt potrete farlo qui scegliendo il tipo di camicia che preferite, tra elegante, casual o Hawaiana, la taglia, il pattern e infine il Pokémon che più amate.

Fonti: SoraNews24  Originalstich

  • 1