Due nuove promesse del visual kei: Far East Dizain e JILUKA!

Una rubrica tutta dedicata al visual kei, a cura di Stefania Viol.

Pur avendo visto passare il suo momento di boom, il visual kei continua ad affascinare aspiranti musicisti: sebbene siano più le band costrette a sciogliersi piuttosto che quelle che riescono a firmare un contratto major, giungendo così alle orecchie del grande pubblico, continuano a nascere nuovi gruppi che, carichi di entusiasmo e voglia di fare musica, mantengono vivo e vario il visual kei

Nonostante a volte queste nuove band pecchino di originalità e spessore musicale, altre volte si presentano fin da subito formate da artisti molto promettenti. Proprio ieri, 8 aprile, sono usciti i CD di debutto di due band che vale la pena tener d’occhio! Se avete bisogno di ricaricarvi dopo una giornata pesante, lasciatevi travolgere dall’energia di questi nuovi artisti: in questo articolo vi presentiamo i Far East Dizain e i JILUKA!

 


 

Avendo fondato il gruppo in gennaio, i Far East Dizain sono una delle band più recenti all’interno del panorama visual kei! Il loro arrivo ha suscitato grande interesse ed entusiasmo tra i fan del genere: Keita (voce) e Яyu (basso) sono infatti capeggiati da Leda e Sujk, rispettivamente chitarrista e batterista della popolarissima band DELUHI, purtroppo scioltasi nel 2011. Questa eccezionale line-up ha attirato sulla band una grandissima attenzione, e il loro singolo di debutto DIZAINIZE-EP (in vendita dall’8 aprile) è andato a ruba, superando addirittura le aspettative del management del gruppo, che sta ora organizzando una seconda tiratura del disco!

Il disco contiene solo due canzoni, ma sono abbastanza convincenti da farci pensare che questa band può far strada! Il CD presenta un sound rock dal gusto piuttosto occidentale, nonostante in nessuno dei due brani manchino le influenze del J-ROCK e del visual kei, in un mix molto equilibrato che permette a qualunque amante del rock di apprezzare la musica proposta da questa band. Il talento degli artisti è indubbio, in particolare quello del chitarrista Leda: da non perdere!

 


 
 
 
 
 
 
 

I JILUKA sono una band fondata già nel maggio 2013 ma che, nel giro di soli cinque mesi, ha dovuto ritirarsi a causa dell’uscita dal gruppo del batterista Jail. È a dicembre dell’anno scorso che la band ha improvvisamente fatto il suo ritorno sulla scena: accolto Zeyan come nuovo batterista, Ricko (voce), Sena (chitarra) e Boogie (basso) hanno annunciato che avrebbero rilasciato un singolo, Screamer, il 4 febbraio (tiratura di 500 copie*) per poi debuttare l’8 aprile con il mini album Brave Agonistic Letters Under Segregation!

Da quello che possiamo sentire da questi primi due dischi, la band si propone con un sound molto particolare ed energico, che unisce elementi heavy rock a ritornelli estremamente melodici, creando così una musica orecchiabile e accattivante capace di coinvolgere un’ampia fascia di ascoltatori, grazie anche alla buona capacità tecnica dei musicisti del gruppo e alla potente voce del cantante. In particolare consigliamo a tutti Monophobia, canzone tratta dal singolo Screamer, e Crossing Fate, dal mini album Brave Agonistic Letters Under Segregation, entrambe ascoltabili gratuitamente sul canale YouTube ufficiale della band (qui)

 

 

*edizione limitata alla vendita nei negozi ZEAL LINK, catena specializzata in visual kei


 
  • 1
  • 2