Yocci!

 

                                                                                                                                                 

 

 

 

Yocci!

ONO arte contemporanea

martedì 19 maggio, ore 18.30

via santa margherita, 10 | bologna

www.onoarte.com

 

ONO arte contemporanea in collaborazione con l’Associazione culturale NipPop presenta Yocci! alla presenza di Yoshiko Noda in arte Yocci in conversazione con Paola Scrolavezza e Francesca Scotti.

Come si prepara un mitarashi dango? E uno zenzai? Cosa fare nel caso vi venisse un’irrefrenabile voglia di cikuzen-ni? La risposta la trovate in Menù di Yocci, uno dei tanti lavori di questa artista, pubblicato da Corraini. Yoshiko Noda, in arte Yocci, ci spiega come preparare i suoi piatti preferiti della tradizione giapponese in una serie di ricette da lei definite “senza responsabilità”. Scritte dall’autrice in persona in italiano e giapponese – in uno stile che mantiene tutta la freschezza e la spontaneità di Yocci – queste allegre “istruzioni culinarie” sono illustrate con disegni inediti dell’artista, per regalarci uno spaccato giocoso della cucina del Giappone e farci rivivere l’atmosfera di questa realtà gastronomica. E con la stessa grafica immediata e sciolta, Yocci ha anche realizzato una serie di tovagliette in tessuto che illustrano e spiegano passo passo alcune ricette della tradizione italiana: dai tortellini fatti a mano, alla pizza, al risotto, alla bagna càuda, nel suo particolarissimo italiano. E ancora Scuola elementare di scrittura emiliana per non frequentanti con esercizi svolti (Corraini, 2014) o Giornale Italia in Arte Fiera, nei quali si susseguono i disegni, essenziali e ironici, che sono ormai un marchio di fabbrica dell’artista giapponese.

Oltre al book signing, per l’occasione, saranno esposte le tavole di Yocci in edizione limitata.

Yoshiko Noda, nota come Yocci (Osaka, 31 dicembre 1980), è un'illustratrice, giornalista e blogger giapponese che vive attualmente in Italia. Laureata in pittura presso l’Università di Belle Arti di Osaka e l’Accademia di Belle Arti di Bologna, dal 2006 tiene una rubrica sul settimanale Internazionale. Ha vinto numerosi premi e i suoi lavori sono stati esposti in Italia e in Giappone.

 

 

 

 
 
 
 
  • 1