Un modo per viaggiare anche quando non si può: la realtà virtuale!


Non potendosi spostare al momento, perché non provare il turismo virtuale? Permette di viaggiare comodamente da casa, offrendo libertà e un intero mondo da scoprire. Dagli splendidi panorami dell’Hokkaidō, alle spiagge di sabbia bianca di Okinawa, dai panorami urbani inquietanti e desolati degli haikyo, ai best spot per lo hanami primaverile. 

La realtà virtuale
La realtà virtuale non è una novità. Il primo esperimento di VR risale al 1995 con la console stereoscopica Virtual Boy prodotta da Nintendo, che tuttavia non ha avuto un grande successo. Nel 2010, con l’avvento del visore Oculus e la Street View a 360° interattiva di Google, è nata la possibilità di esplorare il mondo con la realtà virtuale. Oggigiorno si è sviluppato attorno a questa tecnologia un vero e proprio mondo, caratterizzato da innumerevoli video in cui immergersi, grazie anche ai nuovi device che permettono a chiunque di filmare e caricare i propri filmati interattivi su YouTube. Per visualizzarli basta premere play e muoversi nello scenario - senza bisogno di possedere un visore - o in alternativa utilizzare l’economico Google Carboard, visore cui si collega il proprio smartphone. Con il visore l’esperienza è più immersiva e completa, vi basterà girare la testa per godere interamente della visuale. I visori migliori sono Quest, Rift S della Oculus e HTC Vive, dotati anche di un software indipendente. Grazie all’esperienza VR finalmente potrete sognare e viaggiare in alta definizione. Numerosi governi e uffici turistici hanno invitato i turisti virtuali a viaggiare utilizzando la VR, per promuovere i loro paesi

Google Earth VR
Se possedete un visore Oculus Rift o HTC Vive, potrete viaggiare nel mondo con la realtà virtuale utilizzando l’applicazione Google Earth VR, spostandovi dalle strade di Tōkyō al Grand Canyon.

Grazie a Earth VR, puoi sorvolare una città, dominare le vette delle montagne più alte, passeggiare su strade sconosciute e addirittura fluttuare nello spazio. (Oculus, Google Earth VR)

360 Panorama’s Japan VR Tour
Per visitare il paese del Sol Levante, vi basterà recarvi sul sito 360 Panorama’s Japan VR Tour, dove potrete immergervi in diversi percorsi e paesaggi, dai luoghi meno turistici ai più visitati. Il sito offre immagini ad alta risoluzione di varie zone del Giappone e, grazie alla musica in sottofondo e alle frecce selezionabili per muoversi da un’area all’altra, ci si sente calati in un gioco d’avventura più che in un’esperienza di realtà virtuale. Provare per credere! Potrete visitare luoghi unici, da Capo Aikappu, nella baia di Akkeshi, nel nord-est dell’isola di Hokkaidō, alle spiagge di sabbia bianca dell’isola di Ishigaki, nella prefettura di Okinawa. 

La realtà virtuale per turisti originali
Se sei una persona da paesaggi urbani potrai esplorare i famosi haikyo (rovine), come l’Hotel Maya, nella prefettura di Kōbe costruito nel 1929 in stile art deco e successivamente abbandonato. 

Altre esperienze di realtà virtuale, come la Kushiro VR, permettono allo spettatore di vivere bellissime esperienze, anche con attività vere e proprie, nella città portuale di Kushiro, sempre nell’Hokkaidō. Per esempio è possibile fare canoa lungo i suoi fiumi, andare a cavallo e visitare le cascate di Kiritappu. 

La fioritura dei ciliegi
Se vi siete persi la fioritura dei ciliegi, lo hanami, non preoccupatevi, non manca nemmeno quella! Il sito giapponese Weather News ha caricato più di 50 video di hanami VR, che permettono una visione a 360° della fioritura dei ciliegi, selezionando gli spot più popolari del Giappone per i sakura, come il fiume Meguro e il fossato di Chidorigafuchi a Tōkyō e il quartiere di Arashiyama a Kyōto. 

Siete pronti a partire all’avventura direttamente da casa vostra? Avete solo l’imbarazzo della scelta!

Fonti: Japan Times, SoraNews24

  • 1
  • 2