Mia amata Yuriko, il nuovo romanzo di Antonietta Pastore

Antonietta Pastore, nota traduttrice dal giapponese di Murakami Haruki e di molti altri autori moderni e contemporanei, è anche una brillante scrittrice, vincitrice del premio “Settembrini” per il suo romanzo Leggero il passo sui tatami. Mia amata Yuriko è la sua opera più recente, uscita quest’anno, e trae ispirazione dalle vicende di una zia (la Yuriko del romanzo) dell’ex marito dell’autrice stessa, da lei conosciuta durante un viaggio a Etajima, e della quale le aveva raccontato sua suocera.

Leggi tutto...

#NipPop al Cinema Ritrovato 2016: Jazz musume tanjō

L'ultimo appuntamento con il cinema giapponese organizzato dall'edizione 2016 del Cinema Ritrovato, a cui abbiamo partecipato, è stato quello, lo scorso 27 giugno, con il film Jazz Musume Tanjō (ジャズ娘誕生), in italiano “È nata una cantante di jazz”.

Leggi tutto...

#NipPop al Cinema Ritrovato 2016: Ugetsu monogatari

In occasione dell’evento annuale del Cinema Ritrovato, per la sezione “Ritrovati e Restaurati”, lo scorso 26 giugno è stato proiettato al cinema Arlecchino di Bologna un grande classico della cinematografia giapponese: Ugetsu monogatari (雨月物語), conosciuto internazionalmente col semplice titolo Ugetsu e tradotto in italiano come I racconti della luna pallida d’agosto.

Leggi tutto...

Gatti Giapponesi – Ritratti felini dagli inizi del Novecento ai giorni nostri

Divinità, compagni delle streghe, eroi popolari i neko (gatti) hanno sempre affascinato l’uomo e ne hanno influenzato la cultura, e il Giappone non fa eccezione: i felini popolano le leggende come figure benefiche e/o malevole, quanto mai vive nella cultura popolare. La passione per i gatti non si è interrotta con l’avvento dei tempi moderni, ed essi sono presenti in tante opere letterarie, la più famosa delle quali è sicuramente Io sono un gatto di Natsume Sōseki. E proprio come in questo romanzo, non sono solo delle comparse all’interno di una storia, ma ne fanno intimamente parte, come nei racconti presenti nel volume a cura di Diego Cucinelli.

Leggi tutto...

#NipPop al Cinema Ritrovato 2016: Karumen Kokyō ni Kaeru

Il 26 giugno al Cinema Ritrovato il primo appuntanto con la sezione dedicata al Giappone “Armoniosa ricchezza - Il cinema a colori in Giappone” e con un classico della cinematografia nipponica, Karumen Kokyō ni Kaeru - カルメン故郷に帰る (“Carmen torna a casa”), primo tentativo nella storia della filmografia giapponese di realizzare un lungometraggio a colori.

Leggi tutto...

Otaku Wonderland parte 6 - Bambole e pop: un fandom non basta

Negli ultimi due articoli abbiamo descritto a grandi linee le caratteristiche delle bjd e delle fashion doll giapponesi, ma c'è ancora molto da dire sul fandom dei doll collectors e sui suoi legami con il mondo pop e otaku.

Leggi tutto...

Otaku Wonderland parte 5 - A ognuno la sua fashion doll

All'origine del fenomeno delle fashion dolls per adulti in Giappone possiamo mettere Barbie, la bambola per bambine per eccellenza, e le sue controparti nipponiche Licca-chan e Jenny.

Leggi tutto...

La colpa – Higashino Keigo

Higashino Keigo, nato a Ōsaka nel 1958, è famoso non solo in Giappone ma anche oltreoceano per la sua letteratura mistery, grazie alla quale ha anche vinto numerosi premi, come il rinomato premio Edogawa Ranpo. La colpa (titolo originale Tegami), traduzione italiana di Anna Specchio, invece, nelle prime pagine dà spazio a un evento scabroso, ma a differenza degli altri romanzi di Higashino non si sviluppa nella ricerca di un colpevole, come è tipico del genere giallo.

Leggi tutto...

Otaku Wonderland parte 4 - Là dove vivono gli angeli

Negli scorsi articoli ci siamo soffermati su alcuni fenomeni di marketing e collezionismo che hanno a che fare con il mondo otaku propriamente detto, cioè con anime, manga, videogiochi e figure. D'ora in avanti tratteremo di un ambito popolato per lo più da collezioniste donne, poco conosciuto ma non meno vasto né sfaccettato: quello delle bambole.

Leggi tutto...

NipPop @FEFF18: Talking about ‘The Kōdai family’

In occasione della diciottesima edizione del Far East Film Festival di Udine, abbiamo avuto l’occasione di assistere al panel press dedicato a The Kōdai Family (Kōdaike no hitobito 高台家の人々) di Hijikata Masato, proiettato per l’occasione in anteprima mondiale. Mark Schilling, curatore della sezione nipponica del Festival, ha introdotto e condotto il talk con l’attore protagonista Saitō Takumi e la produttrice Nishihara Megumi.

Leggi tutto...

  • Sanpuru: mangiare con gli occhi

      Sanpuru - o meglio shokuhin sanpuru 食品サンプル - deriva dall'inglese sample, e si riferisce ai campioni di cibo finto esposti nelle
  • Tutti pazzi per la Japanese snack box!

    Da qualche anno è cresciuta a dismisura la moda delle Japanese snack box. Si tratta di scatole dal contenuto misterioso,
  • NipPop @FEFF21: Lying to Mom

      Lying to Mom (Suzukike no uso 鈴木家の嘘), pellicola girata da Nojiri Katsumi, première internazionale alla 21esima edizione del Far
  • NipPop @FEFF21: Dare to Stop Us

      Dopo aver presentato il suo Blood of the Wolves nella scorsa edizione del festival, Shiraishi Kazuya ritorna a Udine
  • NipPop @FEFF21: Hard-Core

    Yamashita Nobuhiro torna al Far East Film Festival di Udine, questa volta con un adattamento di un manga degli anni
  • 1
  • 2