Lion Heart: il ritorno delle Girls’ Generation

 

Ci avevano già preparati ad aprile con la release di Catch Me If You Can e durante l'estate con Party, ma adesso possiamo ufficialmente dire che le Girls’ Generation (Shōjo Jidai 少女時代 in giapponese) sono pronte per ripartire, anche se con un membro in meno. 

Leggi tutto...

Storia proibita di una geisha. Una storia vera.

Mineko Iwasaki era la geisha più famosa di Gion. Il suo ritiro, alla giovane età di 29 anni, ha fatto un enorme scalpore e ha causato il ritiro di altre 70 geisha che hanno voluto imitarla. No, non chiamiamole geisha, chiamiamole geiko. Perché così le chiama Mineko Iwasaki nel suo libro.

Leggi tutto...

La luce dei sogni. Hara Tamiki, un ponte di desideri, di speranza e salvezza

Alle 8.15 del 6 agosto 1945, il bombardiere B-29 “Enola Gay” dell’Aeronautica degli Stati Uniti sganciò su Hiroshima la prima bomba atomica della storia. Il colonnello Paul Tibbets e i membri dell'equipaggio videro, diverse miglia sotto di loro, un punto violaceo che si espandeva in una palla di fuoco. Una colonna bianca di fumo emerse dalle nuvole, risalendo velocemente a 10.000 piedi, dove prese le forme di un immenso fungo, che continuò a salire fino a quasi 50.000 piedi.

Leggi tutto...

"Uomini senza donne" di Murakami Haruki

 

È uscito da pochissimo presso la solita Einaudi l'ultimo libro di Murakami nella familiare traduzione di Antonietta Pastore. Si tratta di Uomini senza donne, una raccolta di sette racconti brevi sull'amore. 

Leggi tutto...

Reportage: Riyoko Ikeda a NipPop2015

 

Quando ho detto informalmente a un'amica che Riyoko Ikeda, - sì, proprio quella Riyoko Ikeda che ha creato Lady Oscar - sarebbe stata ospite di NipPop a Bologna, questo giugno, mi sono beccata un “La Ikeda? A Bologna? Ma va là”. Comprensibile, in fondo, per carità. Solo che era tutto vero.

Leggi tutto...

Umimachi Diary - Our Little Sister

 

Le tre sorelle Kouza (Sachi, Yoshino e Chika) vivono insieme a Kamakura quando apprendono della morte del padre che non vedono da quindici anni. 

Leggi tutto...

Un Buddha immacolato

 

Un Buddha immacolato, alto fino al soffitto, stava ritto, immobile, al centro di raggi di luce abbaglianti. Minoru si rendeva conto che si trattava di un Buddha, anche se i lineamenti dell'apparizione rimanevano vaghi, non si distinguevano né gli occhi né la bocca, i particolari si perdevano nella nobiltà complessiva del suo aspetto. L'espressione del volto, tuttavia, si scorgeva chiaramente: serena e di una dolcezza infinita.

Leggi tutto...

Superflat, Funghi e Calder: arte occidentale e Japanese Pop

Nonostante decadi di do it yourself, camp art e commistione abbiano cercato di convincerci che la separazione artificiale tra high art e arte popolare o commerciale sia destinata a svanire, è difficile negare come questa dicotomia continui a dettare legge, così che espressioni artistiche volutamente pop sono costrette a misurarsi, e a essere misurate con un apparentemente ampio, ma in realtà piuttosto rigido canone artistico prestabilito. 

Leggi tutto...

NipPop @FEFF17: Kabukicho Love Hotel

 

Quando si parla di Kabukicho, ‘amore’ è di solito l’ultima a cosa a cui si pensa. Questa zona di Tokyo è infatti famosa per essere il quartiere a luci rosse per eccellenza, con love hotel (hotel a ore con stanze a tema e privacy ai massimi livelli) e tipi poco raccomandabili a ogni angolo. 

Leggi tutto...

NipPop @FEFF17: La La La At Rock Bottom

Dieci anni dopo Linda Linda Linda presentato sempre al Far East Film di Udine nel 2005, il regista Nobuhiro Yamashita torna a far cantare il pubblico con La La La At Rock Bottom. Questa volta invece di un club di musica scolastico, a fare da sfondo a una vera e propria ode alla j-music sono le vicende di Shigeo, un ex galeotto.

Leggi tutto...

  • 1
  • 2