Risposta da Yocci!

Lost in traslation and found back in drawings

Il mondo si può guardare a altezza d’uomo, ma anche dall’alto di una nuvola (con gli aeroplani è più facile). Nella realtà si può entrare dalla porta principale o infilarvisi – è più divertente – da un finestrino

Gianni Rodari, Grammatica della fantasia

 

Yocci è un’artista di grande delicatezza e sensibilità, come dimostrano il suo sguardo, i suoi libri e le sue illustrazioni (chi non la conoscesse può incontrarla qui e qui). Ne ha dato conferma ancora una volta sia durante l’incontro che NipPop ha organizzato insieme a Ono Arte e a Corraini Edizioni il 19 maggio, sia il giorno successivo, quando mi ha inviato una “risposta molto lenta“ come l’ha intitolata lei.

Dopo averla ricevuta anche io ho pensato a lungo: non è stata Yocci a non trovare le parole per soddisfare le mie curiosità, sono stata io a chiedere parole quando avrei dovuto domandarle, prima di tutto, immagini. E lei, con questa generosa e dolce cartolina, ha ribadito come il suo linguaggio attinga da un vocabolario dotato di pagine universali. In questo volume le parole sono disegni, pochi tratti grazie ai quali riesce a far sorridere e commuovere. E rispondere, senza perdere nemmeno una sfumatura.