Watanabe Naomi veste i panni di Lady Gaga in Rain On Me!


La nota comica giapponese spopola sul web grazie al suo ultimo video parodia!

Watanabe Naomi è una comica giapponese la cui popolarità è salita alle stelle negli ultimi anni, portandola a diventare un'icona della moda e una guru della bellezza naturale. È nota col soprannome di Beyoncé giapponese per le numerose e impressionanti parodie dei successi della cantante americana.
L'artista è tornata a far parlare di sé con una nuova incredibile parodia indossando lo stesso body rosa avvolgente di Lady Gaga per rendere omaggio al video musicale della celebre cantante Rain On Me!

La canzone originale, in collaborazione con Ariana Grande, è stata pubblicata il 22 maggio 2020 e fa parte di Chromatica, l'ultimo album di Lady Gaga.

Watanabe Naomi ha raccontato che è rimasta talmente stregata dall'incredibile energia di Lady Gaga e Ariana Grande in quel video che non ha resistito alla tentazione di farne una parodia!

Nel video la comica interpreta Lady Gaga, mentre la sua collega Yuriyan Retriever veste i panni di Ariana Grande.

Il video musicale è stato diretto da Daisuke Ninomiya, che ha lavorato con molti grandi artisti giapponesi come Daichi Miura e Sandaime J Soul Brothers. Hanno preso parte attiva al progetto anche diversi truccatori e stilisti amici e collaboratori di lunga data di Watanabe.

Parlando del video musicale, Watanabe Naomi ha dichiarato: "Ho pensato che sarebbe stato divertente realizzare un video il più simile possibile all'originale rendendolo comico solo tramite piccoli dettagli".

La parodia ha ricevuto molti apprezzamenti anche da parte del team di produzione di Lady Gaga per la sua qualità. Si tratta infatti di un lavoro strabiliante, con costumi, effetti e performance così professionali da essere nell’opinione di molti assolutamente all’altezza del video originale!

Attualmente la parodia di Watanabe ha superato i 4 milioni di visualizzazioni su YouTube, dopo essere stato fra i video di tendenza per diversi giorni dopo essere stato caricato, il 25 luglio scorso.
 

Fonte: Moshi Moshi Nippon

  • 1
  • 2