Radio Imagination: leggere sospesi tra i rami

Disorientante. Non riesci a capire se stai leggendo un esercizio da laboratorio di scrittura o un racconto geniale. E rimani con questo dubbio fino alla fine. Anche dopo settimane dall'averlo letto. Eppure qualcosa ti rimane: il ritmo di una voce metafisica che sembra stia parlando proprio a te, con quella cadenza da disc jockey, quel riempire il silenzio con il vuoto delle parole tipico degli intrattenitori radiofonici.

Read more...

Otaku Wonderland part 3 – And figures for (almost) all

In our survey of otaku collecting we talked about marketing and figures. This time, we'll explore how figures represent male and female characters; and, as a consequence, the differences in targeting and marketing between men and women.

Read more...

Otaku Wonderland Part 2: figures, PVC Dreams

In the first part of our journey through otaku collecting we gave a brief overview of the most relevant types of merchandise tied toanime, manga and video games, focusing on the most commercially widespread examples. This time around we will talk about a more niche, yet very otaku kind of merchandise: figures.

Read more...

Tanaka Tatsuya's Miniature World

It was four years ago when photographer and art director Tanaka Tatsuya began work on his Miniature Calendar project, where he creates daily dioramas by using commonly found household objects: in his wildly popular miniatures pasta becomes a playground item and a bush of broccoli a tree, thanks to Tanaka’s skillful use of lighting and perspective.

Read more...

Guess the videogame!

Know Your Game is graphic designer and illustrator Aymeric Bernard’s nod to the world of video games: an aesthetically minimalistic series, where famous landmarks from gaming titles are reproduced with as few elements as possible. How many can you recognize? 

Read more...

Otaku Wonderland part 1 – Marketing and Collecting

While the anime, manga and videogames industries might make the bulk of their sales through production, publication and sale of the titles themselves, we must not understate the commercial relevance of related merchandise, mostly targeted at the adult otaku market and boasting a number of dedicated outlets, both online and offline (Hobby Search, AmiAmi...).

Read more...

Con Namakemonokoto, alla scoperta culinaria del Tōhoku (e non solo)

Kei, illustratrice giapponese nativa del Tōhoku, ha stregato i suoi follower sul profilo Instagram Namakemonokoto con splendidi schizzi e bozzetti tratti dai numerosi viaggi che ha intrapreso, in giro per il Giappone ma anche all’estero. 

Read more...

Arte classica e The Legend of Zelda: una sintesi di Astor Alexander

Ispirandosi a due famose opere d’arte europee, "Toujours et Jamais" (Sempre e mai), nota anche come "La morte e la fanciulla”, di Pierre Eugéne Emile Hébert e il “Davide con la testa di Golia” di Caravaggio, l’artista Aston Alexander è riuscito a creare una perfetta sintesi fra arte convenzionale e character design di successo, nella veste dei personaggi della serie Zelda.

Read more...

Kioku Irasutorirē: 10 illustratori e mangaka si sfidano al gioco del telefono senza fili

L'azienda Surutto KANSAI ha scelto di pubblicizzare la propria contactless smartcard e carta prepagata PiTaPa in un modo alquanto curioso, facendo partecipare dieci tra artisti e mangaka giapponesi al cosiddetto gioco del telefono senza fili, basato però sulle illustrazioni!

Read more...

Murakami illustrato: Francesca Scotti intervista il disegnatore Lorenzo Ceccotti

Il lavoro di LRNZ (Lorenzo Ceccotti) versatile e affermato disegnatore italiano, è fatto di sperimentazione personale, riferimenti alla tradizione e suggestioni nipponiche. Fumetto, illustrazione, grafica, animazione sono i suoi territori. Autore, tra l’altro, di Golem, fumetto ambientato in un futuro distopico, e della graphic novel Astrogramma, dichiarazione d’amore per le strane bestie della fantascienza giapponese e per Gō Nagai, ha illustrato l’ultima uscita Italia di Haruki Murakami, La strana Biblioteca.

Read more...

  • 1
  • 2