Todome no Kiss


La rubrica Keep calm and watch dorama si apre con una storia avvincente dai risvolti inaspettati, Todome no Kiss. Una giovane donna misteriosa dalle labbra tinte di rosso e dal volto pallido, e un host attraente, ma vuoto e insensibile, sono al centro di un dorama ricco di salti nel tempo, baci fatali, sentimenti inespressi, verità nascoste e un passato da rivelare.

 

Todome no Kiss (Todome no kisu トドメの 接吻, “Il bacio mortale”) è stato trasmesso nella fascia serale della domenica dalla rete NTV dal gennaio al marzo 2018. Consta di 10 episodi, sebbene uno spin-off della storia sia stato presentato sulla piattaforma online della rete Hulu col titolo Todome no Parallel (Todome no parareru トドメのパラレル, “Il bacio mortale – Il parallelo”). La decima puntata di quest’ultima serie viene considerata il vero finale della storia.

Chi va in cerca dell’amore, sarà infelice. Invece dell’amore, io cerco le cose che vedo intorno a me: soldi e potere. Con queste parole, il protagonista Dōjima Otarō (Kento Yamazaki) definisce lo scopo della sua vita, scegliendo di mettere da parte i sentimenti e di puntare all’arricchimento materiale, a seguito di un terribile incidente che ha segnato il suo passato. Proprio nel suo ambiente di lavoro, un host club di Kabukichō, alla vigilia di Natale incontra la donna che potrebbe aprirgli le porte del potere e della ricchezza. Il suo piano, però, viene interrotto dal bacio mortale della ragazza misteriosa che gli ruba il respiro e la vita. Otarō riprende i sensi in un momento temporale differente, sette giorni prima, ripetendo le stesse azioni, conversazioni, frequentando esattamente gli stessi luoghi della settimana precedente a quel bacio. La donna inquietante continua a perseguitarlo, in un circolo ripetitivo di morte e vita.

Ma perché viene ucciso? E qual è la vera identità della donna dalle labbra rosso sangue? Temi quali la famiglia, l’amicizia, l’amore, la rinuncia e la passione si intrecciano a un mistero legato a un passato rimasto nascosto per dodici anni.

Nel cast attori che godono attualmente di notevole popolarità, tra cui il protagonista Kento Yamazaki, Arata Machenyu e Suda Masaki tra i quali sembra esserci una forte amicizia, oltre che un ottimo rapporto di lavoro. Nonostante lo sviluppo della trama risulti inizialmente un po’ disordinato e ripetitivo a causa dei continui salti temporali e il tema del time leap non sia una novità, la caratterizzazione dei personaggi, così come la qualità delle musiche e la trama coinvolgente fanno di questo dorama un’opera meritevole, capace di appassionare.

Le note travolgenti del soundtrack sono di Ken Arai, già noto come compositore della colonna sonora dell’anime Kiseiju, mentre il succitato Suda Masaki ha prestato la sua voce per la theme song ufficiale intitolata Sayonara Elegy さよならエレジー.

Il dorama si inserisce a pieno titolo nel genere mistery e Sci-fi. Tuttavia non si può non menzionarne gli elementi comici, legati in particolar modo alle espressioni facciali dell’attore protagonista, in alcune scene senza dubbio leggere e divertenti, su uno sfondo romantico da love story, immancabile.

Un dorama adrenalinico che tiene incollati allo schermo, assolutamente consigliato! 

  • 1